Virus, Conte: stop licenziamenti fino a Marzo 2021

31 ott 2020

Il confronto era atteso dopo le ultime settimane complesse con il delicato dossier licenziamenti che restava tema caldo sul tavolo del Governo. Le parole poi del segretario generale della CGIL Maurizio Landini, che sottolineava "siamo pronti a valutare tutte le iniziative necessarie fino allo sciopero generale", avevano creato non pochi nervosismi. Allora, durante il vertice tra Conte CGIL, CISL e UIL, il Premier annuncia "il blocco dei licenziamenti viene prolungato alla fine di marzo e la cassa Covid sarà gratuita per i datori di lavoro". Stasera tutti i lavoratori tornano a casa tranquilli quando sapranno di questa notizia, che fino a marzo è tutto bloccato e cercheremo di conservare i livelli occupazionali. Stiamo vivendo una situazione complessa, con tanta preoccupazione e sofferenza, per questo il Governo ritiene di dover fare uno sforzo finanziario ulteriore e dare un messaggio a tutto il mondo lavorativo di certezza e sicurezza, ha spiegato all'incontro Conte. L'alt ai licenziamenti fino a marzo 2021 scatterà con un finanziamento in leggi di bilancio. Di più non possiamo fare è il ragionamento da Palazzo Chigi. Dall'esecutivo il commento del Ministro del Lavoro, Nunzia Catalfo, che ha parlato di segnale importante per lavoratori e aziende in un momento delicato. E mentre dalla Cisl con Anna Maria Furlan arriva un grazie a Conte, soddisfatto alla fine è anche Maurizio Landini. "Abbiamo fatto un buon lavoro insieme, avevamo bisogno di dare un messaggio e lo abbiamo dato". Dal Ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patonelli invece, viene sottolineato il dialogo tra le parti e infine la reazione anche da Confindustria. La proroga per ragioni di emergenza è giustificata sia per le imprese che utilizzano cassa Covid come ha garantito Conte, l'accesso non prevede alcuna contribuzione.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.