Zingaretti a Sky Tg24: PD pronto ad andare al voto

Noi abbiamo fatto un passo molto chiaro che, ripeto, è quello di riverificare l’ipotesi di costruzione di una maggioranza larga, basata su contenuti nuovi e di svolta e di cambiamento e questo va verificato, non dobbiamo cercare scorciatoie. Proprio alla luce, ad esempio, dell'esperienza del Governo fallito, presieduto dal dottor Conte, io credo che lì si sia fatto un errore ai nastri di partenza, illudendosi che un contratto, nel quale ci sono scritte cose, appunto, a volte in contraddizione o comunque ognuno metteva il suo punto di vista, sia stato uno strumento debole e fragile. Io credo che se deve nascere un Governo, dovrà nascere sulla base di una condivisione vera di un’idea e di una ipotesi di sviluppo del Paese. Quindi noi iniziamo a lavorare, ripeto, con tutta la buona volontà per riuscirci e dare a questo Paese un Governo forte e autorevole, che rimetta al centro il lavoro, lo sviluppo sostenibile, la crescita e gli investimenti. Ma il Partito Democratico, proprio forte di questa posizione, è pronto, se non ci dovessero essere queste condizioni, ad andare al voto e a combattere nel Paese, visto che chi ha governato l'Italia in questi 15 mesi, per loro stessa ammissione, ha fallito perché ieri nel dibattito al Senato, tutta l'Italia ha preso atto che è un'ipotesi di Governo venuta meno, perché quel progetto è fallito.


  • TAG