Comicon, San Diego paradiso dei cosplayer

Accade anche al Comic-Con di San Diego, nonostante il caldo torrido, che migliaia di persone decidano di indossare un costume diventare qualcun altro. Sono i cosplayer, un esercito colorato e pacifico di appassionati che veste letteralmente i panni dei beniamini di anime, manga, villan e super eroi. Sin dalla metà degli anni '70 quando un gruppo di giovani giapponesi, lanciò una novità che col tempo è diventata tradizione. È una buona maniera per connettersi tutti insieme per apprezzare il mondo di tutti gli appassionati. Un modo per celebrarlo, dal punto di vista visivo. A spasso tra gli spazi della kermesse californiana, probabilmente la più importante al mondo, si incontra anche chi dà qualche consiglio per la buona riuscita di un costume. Non indossare niente di caldo, non indossare una maschera completa, è la morte. Non indossare mantelli, se si può evitarlo. Il costume più bello, il più leggero che si possa ottenere è il migliore qui a San Diego. Dietro ogni creazione c'è molto lavoro e si corre anche qualche rischio. Le ali si muovono elettronicamente, dentro e fuori. Ho perso chi gestisce il telecomando, non so dove sia ora, e se volessi uscire da qui non posso farlo, non riesco a passare attraverso le porte. Così morirò dentro la Convention, ma è un bel modo per morire.


  • TAG