Spacey e Weinstein sempre più nei guai, nuove accuse

Si aggrava la posizione di Kevin Spacey. Le accuse di molestie non riguardano più un passato lontano decenni, ma il set di House of Cards, e si apprende di due indagini di polizia in corso su di lui. Un ex assistente di produzione nella serie tv ha affermato che l’attore lo avrebbe aggredito sessualmente. Alcuni componenti della troupe hanno invece parlato di comportamenti predatori sul set. A confermare alla CNN un clima teso all’ombra della serie sugli intrighi del potere sono anche otto persone che parlano di un ambiente intossicato dalle molestie sessuali fatte dall’attore due volte premio Oscar. Anche Scotland Yard sta indagando su presunti abusi sessuali attribuiti a Spacey. Secondo The Guardian la denuncia arriva da un uomo che avrebbe 32 anni e che sarebbe stato oggetto delle avances sessuali dell’attore nel 2008. Lo scandalo Spacey era scoppiato all’inizio della settimana con una denuncia dell’attore Anthony Rapp. Spacey aveva detto di non ricordare nulla e si era scusato cogliendo l’occasione per fare coming out. Dopo Rapp anche l’attore Robert Cavazos ha lamentato che Spacey cercò di palpeggiarlo. Mentre il caso Spacey si allarga la polizia di Los Angeles ha aperto altri due filoni di inchiesta su Harvey Weinstein. A denunciare il produttore è una giovane donna per un presunto abuso risalente al 2015 e l’attrice di Boardwalk Empire Paz de la Huerta, che lo ha accusato di averla stuprata.


  • TAG
Autoplay