70 anni Christian De Sica, icona popolare di cinema e teatro

05 gen 2021

"Tutto bene? Delicatissimi." Delicatissimi come i 70 anni di Christian de Sica. Compie gli anni l'eterno ragazzo del cinema italiano, nato quando il 5 gennaio del 1951 il padre Vittorio girava la scena finale di Miracolo a Milano. Il cinema non poteva che essere nel suo futuro, anche se, come spesso dichiarato, in Italia essere figli d'arte non è facile. Anzi la gavetta spesso più dura. "Pensa che ci diamo ancora del lei". "Tenga la mutanda". E cosi de Sica è diventato per tutti Christian l'attore della porta accanto, il protagonista di film che hanno segnato epoche e generazioni, da cinquant'anni davanti e dietro la macchina da presa, diventato talmente popolare da aver segnato generi di commedie e lasciato battute ai postari. Com'è andata? Alla grande, fighette a mazzi. Roba da non credere, molto piacevole. Ha realizzato insomma il consiglio più importante del padre Vittorio, quello di diventare numero uno, altrimenti tocca bussare alle porte di troppi produttori. Attore consumato, regista di talento, mattatore sfaccettato, cantante divertito tra cinema, teatro e televisione. Nulla è sfuggito alla sua ironia, alla sua comicità istrionica, alla sua caparbietà. Dai fratelli Vanzina, al cinepanettone con Neri Parenti, l'ultimo In vacanza su Marte ora in streaming con il compagno di sempre, Massimo Boldi, fino ai duetti con Jerry Calà e Massimo Ghini, senza naturalmente dimenticare il sodalizio iniziale con Carlo Verdone. "Ricordi la mia canzone Collant Collant?" È stata in classifica perfino in Giappone, ho vinto il Samurai d'argento" "Collant collant, mi fanno diventare pazzi i tuoi collant. Te la ricordi?" Carlo suo compagno di liceo e di cui ha sposato la sorella Silvia. Farà con lei, il figlio Brando e qualche ristretto amico un pranzo per festeggiare un compleanno di cui non ama ricordare l'età, ma che di fatto gli regala un bilancio meraviglioso da artista corteggiato e indiscussa icona popolare. "Roberto! Mamma! Dai che c'è la pasta in tavola. Bucatini? Fusilli." "Sorry Samantha, ci sono i fusilli che aspettano. Tieni la valigia".

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast