Andrea Camilleri, condizioni critiche ma stazionarie

18 giu 2019

“La forte fibra del paziente ci sta consentendo di proseguire l'iter diagnostico terapeutico come programmato, con l'intento di supportare e stabilizzare le funzioni vitali. Le condizioni sono pertanto stazionarie ma rimangono sempre critiche. La prognosi è riservata”. Cosi il dottor Roberto Ricci, direttore emergenza e accettazione dell'ospedale Santo Spirito di Roma, dove da ieri mattina nel reparto di rianimazione è ricoverato Andrea Camilleri, il popolare scrittore siciliano, classe 1925, era arrivato con un'ambulanza del 118 al pronto soccorso dell'ospedale romano dopo un attacco di cuore ed una insufficienza respiratoria, provocati, come ha spiegato il dottor Ricci, da un brusco abbassamento pressorio. Costantemente monitorato l'autore de “Il Commissario Montalbano” è tuttora in rianimazione, viene tenuto sotto sedazione ed è aiutato da un supporto respiratorio e farmacologico a circolo. Situazione che potrebbe perdurare, a detta dei sanitari, ancora a lungo. La prognosi rimane pertanto riservata.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast