Arte, le mostre da non perdere in Italia

29 dic 2019

La rivoluzione al Castello Visconteo di Novara, quella della luce, almeno quella dei divisionisti di fine ottocento. In mostra fino al 5 aprile c'è il meglio di questo movimento che nacque e si sviluppò principalmente nel nord Italia, con artisti del calibro di Pellizza da Volpedo. Sì, proprio quello del quarto stato di Segantini, Longoni, che ritroviamo con i suoi dipinti a vocazione sociale. Divisionismo, che metteva sulla tela puntini e non pennellate i colori puri, senza mescolarli ottenendo questo singolare effetto ottico. In esposizione a Milano al Palazzo reale fino al 1° marzo è possibile vedere la straordinaria collezione Justin Keikan Hoiser, donata alla metà degli anni 60 al Guggenheim di New York. 50 i capolavori in mostra firmati da grandi maestri dell' 800 e 900 da Cézanne a Renoir da Degas a Gauguin passando per Manet, Monet, Van Gogh e Picasso. Un giro d'Italia artistico che prosegue verso Mantova a Palazzo Ducale fino al sei gennaio si possono ammirare i disegni di Giulio Romano, allievo prediletto di Raffaello in un'esposizione nata dalla collaborazione con il museo del Louvre. Con nuova e stravagante maniera questo il titolo della mostra. Ci fa immergere nell'arte di questo grande architetto e pittore che da Roma, dove era nato nel 1499 portò il suo estro, sino alla Corte dei Gonzaga. Proseguiamo in direzione Torino. Arriviamo a Palazzo Madama dove ci aspetta il Veneto Andrea Mantegna potente artista rinascimentale in esposizione sino al quattro maggio. Centotrenta opere divise in sei sezioni che tentano di far luce sull'opera di questo artista che unì nelle proprie opere la passione per l'antichità classica alla sperimentazione, oltre a uno straordinario realismo nella realizzazione delle figure umane.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.