Boom del rock nei cinema, Vasco e il Boss

25 nov 2019

Un successo dopo l'altro in sala, un titolo dopo l'altro che si trasforma in evento. Un rapporto sempre più stretto e sempre più forte all'insegna dei sold out, stavolta non negli stadi o nei palasport, ma al box office. Il sodalizio tra musica e cinema è tra le tendenze più chiare di questo 2019 che va a concludersi. Non più solo fortunati biopic tipo Bohemian Rhapsody dedicato ai Queen, capaci di imporsi agli Oscar con quattro statuette e al botteghino. O come Rocketman, storia dei primi anni di carriera di Elton John, accolto con tutti gli onori al Festival di Cannes. Ora è la volta dei film concerto. Us and Them di Roger Waters, è stato presentato al festival di Venezia e ha poi spopolato in sala anche da noi. Giovedì e venerdì oltre 3000.000 euro, nelle sale italiane, A Spirit in the forest, il film concerto dei Depeche Mode, che racconta sei storie di persone reali con un rapporto chiave con la musica di Dave Gahan e soci, facendone il secondo film più visto in sala in Italia in quei giorni. E a proposito di film concerto, il meglio arriva adesso. Da oggi a mercoledì sarà nei cinema italiani Non stop live 18+019, il film in cui Vasco racconta le atmosfere dei due tour, seguiti al Modena Park del 2017, ai quali hanno preso parte 900.000 persone. Lunedì 2 e martedì 3 Dicembre sarà la volta di Western Stars, il film cui Bruce Springsteen suona tutte le canzoni del nuovo album. Emozioni live da rivivere in sala e c'è da scommettere che saranno in tanti a volerlo fare.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.