Fashion Week, in passerella Valentino e Ferragamo

28 set 2020

Da Parigi a Milano, come promesso, Valentino presenta il suo prêt-à-porter nel capoluogo lombardo. Per ragioni di sicurezza, per supportare l'Italia e per mostrare la sua moda da una nuova prospettiva. E cosi nell'ex Fonderia Macchi, luogo intriso di umanità, Pierpaolo Piccioli, mette in scena la sua personale interpretazione dei codici della maison. Nessun modello nel cast, ma persone vere. Per me, la moda, è un'opportunità per raccontare i valori in cui credo. Credo personalmente che la libertà di essere se stessi sia il più grande valore e l'inclusività è uno dei grandi valori. Volevo persone che raccontassero storie personali e non modelli che raccontassero soltanto dei vestiti. Umanità in tutte le sue sfaccettature e il coraggio di essere romantici. Il romanticismo, per me, è un approccio alla vita che è individuale, che è personale, quindi non sono le luci o occhi che raccontano il romanticismo, sono le persone e il loro modo di essere diversi. Dire che essere diversi è un valore, oggi, secondo me, è romantico. Essere romantici, oggi, si ha una grande forza perché essere se stessi è una grande forza. La sfilata di Ferragamo è introdotta dalle atmosfere del video diretto da Luca Guadagnino, la collezione passa dal virtuale al reale sulla passerella della rotonda della Besana. Quelle disegnate da Paul Andrew, per la prossima primavera estate, uomo e donna, sono due collezioni profondamente influenzate dal lockdown.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.