"Figli", film con Mastandrea e Cortellesi in sala a gennaio

24 dic 2019

“I primi tre mesi sono stati la quiete prima della tempesta”. Sarebbe dovuto essere il terzo film di Mattia Torre, nato da un monologo che aveva scritto per l'amico Valerio Mastandrea, invece “Figli”, in sala dal prossimo 23 gennaio, è stato diretto da Giuseppe Bonito. Mattia se n'è andato dopo una breve malattia lo scorso 19 luglio. Gli amici di sempre hanno voluto portare a termine un progetto che in qualche modo lo rappresenta, per quella scrittura ironica, malinconica e pungente. “Ahia! Quant'è vero Iddio, lo ammazzo, eh!” Mastandrea e Paola Cortellesi sono una coppia come tante, una figlia di sei anni, molto amore, qualche tensione. L'arrivo del secondo figlio porterà una vera e propria tempesta in famiglia, perché, se è vero che per fare un figlio bisogna essere degli eroi, specialmente nell'Italia di oggi, per fare il secondo meglio attrezzarsi da supereroi. Una storia semplice, una storia come tante, ma speciale, come solo quelle che Mattia Torre sapeva raccontare. “Adoro i papà senza barba”. “Ci lascia stare un giorno con il piccolo?”.

pubblicità
pubblicità