"Frida. Viva la vida", nelle sale il docufilm sulla Kahlo

25 nov 2019

Frida Kahlo è considerata una delle pittrici messicani più importanti al mondo. Un viaggio in sei capitoli, alla ricerca di Frida nel cuore del suo Messico. Interviste esclusive, documenti d'epoca, ricostruzioni e le sue opere d'arte. Questi tasselli che vanno a comporre il docu-film “Frida. Viva la Vida”. Attraverso l’oggetto si trasforma in un'opera d'arte. Diretto da Giovanni Troilo, il docu-film arriva nelle sale italiane per tre giorni. Prodotto da Ballandi Arts e Nexo Digital con la collaborazione di Sky Arte, il film mette in luce le due anime della pittrice Frida Kahlo. Da un lato è rappresentata come un'icona del femminismo contemporaneo, dall'altro c'è l'artista, libera, nonostante le difficoltà, derivanti da un corpo martoriato. Era poliomielitica dall'età di sei anni, e invalida dopo un incidente stradale a 18 anni. Frida è diventato un simbolo, un’ideale. Sarà Asia Argento a guida lo spettatore nel mondo di Frida. Nel docu-film sarà possibile vedere, per la prima volta, fotografie, vestiti, oggetti della Khalo, custoditi nel museo messicano dedicato all'artista. La colonna sonora è firmata dal compositore pianista Remo Anzovino. Il musicista ha anche scritto “Yo te Cielo” questa intensa canzone eseguita da Yasemin Sannino.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.