La traviata di Zeffirelli in scena a Verona

22 giu 2019

Il Tricolore, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, l'Arena di Verona, una lunghissima standing ovation. È così che il pubblico accoglie la Traviata, così saluta e omaggia Franco Zeffirelli, il maestro toscano, scomparso lo scorso 15 Giugno, che di questo allestimento era regista e scenografo. L'opera di Giuseppe Verdi che Zeffirelli amava profondamente, ha inaugurato la novantasettesima stagione lirica veronese, con Daniel Oren a guidare l'orchestra e il coro dell'Arena, Aleksandra Kurzak nei panni di Violetta, Pavel Petrov quelli di Alfredo. I costumi sontuosi di Maurizio Millenotti, le coreografie dell'étoile Giuseppe Picone, una messa in scena ambiziosa come un colossal cinematografico. L'Arena di Verona rende affascinante ogni rappresentazione, ma questa è stata un'esecuzione della Traviata di straordinaria bellezza, davvero di grande livello artistico. la Traviata secondo Zeffirelli, insomma.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.