Milano moda uomo, le collezioni di Etro e MSGM

18 gen 2021

Avrebbe dovuto essere una delle sfilate in presenza, ma causa dell'inasprirsi delle misure di sicurezza anche lo show di ieri è stato registrato a porte chiuse. A è sempre l'ottimismo a fare da padrone. E allora la collezione diventa un inno all'entusiasmo. Andiamo avanti con entusiamo, Oggi la società nostra anche come imprenditori nei confronti di tutte le maestranze, di tutti i dipendenti, di tutti quelli che lavorano nei negozi, non è uno scherzo, oggi c'è da lavorare, tre volte con entusiasmo e non sbagliare nulla e non mollare mai, mai mollare. Una collezione influenzata da quello stare a casa, diventato ormai il nuovo stile di vita. Abbiamo sistemato i nostri armadi, abbiamo iniziato anche a mixare i pezzi, quindi pezzi da casa, adesso mi metto questa vestaglia o questo kimono, oppure adesso lo mixo con queste scarpe da ginnastica che non mi sono mai messo addosso e che ho scoperto la sotto, nascoste in fondo al ripiano, stesso vale per i pezzi da sera, cambia la prospettiva al mondo, cambia prospettiva al sociale, si sono ribaltate le cose e la collezione racconta questo, fare moda è bello perché in questo momento cerchi di raccontare ciò che sta accadendo e quindi è tutto molto mischiato, è tutto molto personale. Un ode al qui e ora, al vivere la vita nel presente, proprio per l'incertezza del domani e a uscire dal gregge per diventare lupi, come nel finale dello show dove i modelli escono in strada e distanziati sfidano il lock down. È la vertigine la sensazione che si prova in questi tempi turbolenti ad essere al centro della collezione di MSGM. Volevo proprio raccontare questa sensazione di mancanza di equilibrio, di insicurezza che si prova sull'orlo di un precipizio in alta montagna, però lo volevo anche raccontare con un video che simulasse una sfilata classica. L'ispirazione nasce dall'alta montagna, riportata però anche in città. Che cosa significa essereun designer in questo momento? Essere un designer in questo momento è un compito molto complicato, bisogna essere attenti, bisogna essere pragmatici, bisogna capire le reali esigenze del consumatore finale, richiede un lavoro molto meticoloso e davvero tanto tanto pensiero.

pubblicità