Moda e heritage, guardare al passato per affrontare il futuro

24 giu 2019

Già visto, sì, ma nello stesso tempo assolutamente nuovo. È questo il mood delle collezioni delle prossime stagioni. Un guardare al passato, che non nasconde però la mancanza di idee, perché la mission è la valorizzazione della nostra storia. “Heritage vuol dire proporre in tessuti, fit, modelli attuali, contemporanei, in vestibilità moderne quelli che sono i nostri valori chiave degli anni passati. Il brand ha 60 anni di storia, quindi noi abbiamo un archivio importante a livello di loghi, di grafiche, di stilemi, di salpe. Sulla base di queste abbiamo deciso di riproporre a delle generazioni nuove, che non hanno conosciuto il brand negli anni Novanta, quando ha vissuto i suoi momenti più importanti da un punto di vista commerciale, di riproporre alcuni di quei valori, di quegli stilemi, in chiave contemporanea”. Archivio è una delle parole più diffuse nel panorama contemporaneo dell'industria della moda, accompagnata anche da ricerca, quello su cui punta Sundek: ricerca di tessuti, ricerca di materiali e ricchezza del prodotto. “Sundek è un mondo... è il mare, è il surf da sempre. Nasce negli Stati Uniti, è un marchio mondiale, e vogliamo inserire, al di là della funzionalità su quello che è la parte, diciamo, più sportiva del costume, anche tutta una serie di ricerche che vanno ad aumentare quello che è il modo d'uso e la funzionalità del prodotto, coniugato con la storia del marchio”. Archivio è la parola chiave anche del Woolrich come nell'iconico Parka, ridisegnato con una silhouette più agile e contemporanea, o il Buffulo Check, capo del 1850, ora riproposto in una nuova versione. Estetica e performance, fedele però al DNA del brand. Insomma, riappropriarci del nostro passato stilistico perché solamente partendo da lì si può scrivere la storia. E così i brand cosiddetti vintage rivivono una nuova giovinezza, come Sebago, fondato nel 1946 da tre amici del New England; ora include anche una linea di abbigliamento, mentre le scarpe sono protagoniste di una capsule di Roy Roger's. Gli oltre 95 anni di storia del marchio ispirano Colmar per la sua nuova collezione sportswear: colorata, leggera e funzionale, con accessori come lo zaino, il portasmartphone e il portaoggetti da appendere ai capi stessi. Anche da Freddy si guarda al passato per affrontare il futuro. Lo ha fatto Luca Tommassini, che per il brand ha creato una collezione come fosse una coreografia. “Dentro ci sono le mie coreografie. C'è la mia storia e c'è tutta l'esperienza fatta proprio con le tute, le magliette, le conquiste nel mondo con Madonna, con Michael Jackson. Ho tirato fuori dagli archivi quelle tute che ho indossato in quelle famose giornate così belle e speciali”.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.