Palazzo Borromeo mette in mostra Contemporanei

15 mar 2021

Palazzo Borromeo, nel cuore di Roma. Qui dal 1929 c'è l'ambasciata d'Italia presso la Santa sede, contemporanei a Palazzo Borromeo, rinnova l'immagine del Palazzo a 92 anni dalla firma dei Patti Lateranensi, entrando, ci accoglie possente il rinoceronte di Davide Rivalta, poco più avanti incontriamo un bronzo di Arnaldo Pomodoro, dal titolo la colonna del viaggiatore. Opere d'arte antica e contemporanea si susseguono, le sedute Clizia in cemento, a firma Angelo Mangiarotti, sembrano accogliere i visitatori. Andando avanti ci sono i Tre Alberi di Franca Ghitti, Help di Aucham, Il Modulo creato da Maria Cristina Finucci che denuncia i danni all'ambiente, la scultura bifrontale Piana numero 2 di Pietro Consagra, sulle scale i Cavalli Neri di Mario Ceroli, sembrano tentare la fuga verso un'altra di Ceroli, Uomo con dodecaedro. Nella bella sala del camino c'è Occhio Falcon di Emilio Isgrò, come dire, l'arte che insegue la verità, illumina un angolo la Piantana Callimaco di Ettore Sottsass, nella loggia il San Carlo Borromeo, di Giuseppe Ducrot troneggia. Nel salone degli arazzi ci soni Pirellone creati da Gio Ponti, di fianco il divano Magister Antonio Citterio Paolo Nava e lo stipo in ebano del 600. Francesco Binfaré firmai i divani Essential del salotto, davanti una composizione di tavolini Bongo di Andrea Parisi, suggestivo poi l'autoritratto di Michelangelo Pistoletto. Vicina svetta Origine di Davide Agroppi e Giorgio Rava, la lampada Taccia di Achille e Piergiacomo Castiglione è un altro elemento di pregio presente nel palazzo. Icone di design sono le lampade Atollo di Vico Magistretti, mentre la foto Musei Vaticani scala Simonetti di Massimo Listri sembra portarci dentro la Santa sede, una passeggiata tra opere testimoniano l'estro della creatività italiana.

pubblicità
pubblicità