Scuole di musica sul web, l'esperienza di Santa Cecilia

09 giu 2020

“Io vi leggerò subito uno di questi frammenti, A, B o C, e mi dovete dire quali dei tre sto leggendo. Comincio, esercizio 1. Sol, Si, Do, Sol. Ripeto, esercizio 1. Sol, Si, Do, Sol.” “Maestro Gregorio Mazzarese, ci aiuti lei. Qual è la soluzione dell'esercizio?” “La maestra Sara ha detto chiaramente: Sol, Si, Do, Sol. La risposta giusta era la numero? 2, la lettera B, la risposta B di Bologna!” “Che bilancio può fare della didattica online dell'accademia di Santa Cecilia che prepara orchestre e cori giovanili a partire dall'infanzia degli allievi?” “E' stata una nuova esperienza, almeno così vasta, che ci ha travolto dal 13 marzo in poi ed è stata molto interessante, con degli aspetti anche positivi.” “Quando ricomincerete con le lezioni tradizionali?” “Noi ci adegueremo a quello che farà la scuola ordinaria, quindi, quando ricominceranno le lezioni con la scuola ordinaria, ricominceremo anche noi con le modalità che ci verrano date.” “E quali sono le novità online che potrebbero resistere anche nelle lezioni tradizionali?” “Una piccola clip video fatta dagli insegnanti in cui si fa un riassunto di quello che è stato svolto durante le lezioni in classe. Questo ci aiuterebbe, innanzitutto a ripassare meglio tutto ciò che è stato fatto durante le lezioni e poi gli assenti, magari uno che è stato assente ritrova online alcune cose, non sarà mai come dal vivo, alcune cose che sono state fatte durante il periodo in aula.” “Via! Ta, Ta, Ta, Ti, Ta”, “Mi dicono che i video della stagione “Santa Cecilia online for Kids” sia molto visto anche dagli adulti, non solo dai bambini. Credo che ci siano anche delle cose basic che magari non tutti sanno e che, magari, vengono spiegate ai bambini, ma a volte che i genitori non le sanno.” “Mi, Mi, Fa, Sol, Sol, La, Mi, Re.” “A volte andare nel dettaglio, semplificare cose dei capolavori, dei monumenti, come la nona sinfonia di Beethoven, ci aiuta a capire il contesto e tutta la globalità della sinfonia. Il fatto che l'abbiamo cantata tutti, quello ce lo fa ascoltare in maniera diversa.” “Messi Genuini, prima si registrava la base da lui stesso suonata e poi ci dava il via e dirigeva i ragazzi che immaginava di avere davanti a sé. Guardi che questo lo potremmo recuperare anche dopo!” “Come pensa al momento in cui tornerete a far musica insieme?” “Il bello della musica è farla insieme. Non poterla fare insieme è stata forse la cosa che è mancata a tutti di più, ma presto recupereremo, magari a piccoli gruppi, per poi ritornare veramente tutti insieme a fare la musica come facevamo fino al 6 marzo.”.

pubblicità
pubblicità