The Joshua Tree nominato miglior album degli anni '80

10 ott 2020

Tra la selva di gruppi rock e pop degli anni '80, non era facile individuare il miglior album di quegli anni di ottimismo estremo, di nuove mode e tendenze che hanno visto crollare il muro di Berlino, l'invasione di Panama e la musica di scoprirsi anima dell'impegno politico globale. Sono gli anni di Born in the USA, ma anche di Thriller e Like a Vergin; sono gli anni di Brothers in Arms dei Dire Straits e dell'esordio dei Guns'n'Roses, della consacrazione dei Duran Duran e dei Depeche Mode. A sciogliere il dubbio, quasi amletico, ci ha pensato BBC Radio, affidando a un sondaggio, lanciato in occasione del National Moon Day, una scelta quasi impossibile da fare e ascoltatori esperti hanno premiato the Joshua Tree degli U2: l'album che ha proiettato la band irlandese al successo planetario e che ha segnato l'incontro di Bono & Company con la cultura musicale americana, lasciandosi contaminare dal country e dal blues, ma anche dal folk e dalle ballads di President. With or Without, I Still Haven't Found What I'm Looking For, da singoli, hanno subito scalato le vette delle classifiche. L'album, a un anno dalla pubblicazione nel 1988, ha incassato due Grammy, oltre a piazzarsi al 26° posto tra i 500 miglior album di sempre nella lista della rivista Rolling Stone. Insomma, una sorta di predestinazione sfociata nella consacrazione.

pubblicità