Torna Zucchero con "Doc", poi il tour mondiale

07 nov 2019

Meno goliardico per sua stessa ammissione, ma sempre pieno di energia. Zucchero torna con "D.O.C.", album di inediti da 14 tracce, un concentrato di ritmi e sonorità care al cantautore reggiano, condito con un pizzico di elettronica. È molto intimo, lo sento molto mio. Meno goliardico dei precedenti, meno slogan da trattoria, ecco. Ho parlato più del sociale. C'è un po' più di elettronica rispetto ai precedenti, ma è sempre usata con parsimonia e soprattutto è mescolata con suoni organici, cioè strumenti veri, musicisti veri. "Freedom", cioè libertà, è il brano che ha anticipato l'uscita di "D.O.C.", una libertà che non lo convince. Parlo anche di libertà, che è una libertà apparente, non è proprio… Pensiamo di essere liberi, ma se guardi bene siamo controllati. Social, media, siamo indirizzati, i governi. Sento come una pentola in ebollizione, tutte le guerre, i ragazzi di Hong Kong, il problema climatico, forme di razzismo e questo non… sono tempi non sereni. Dopo l'uscita dell'album Zucchero inizierà il tour mondiale, prima tappa l'Australia ad aprile.

pubblicità
pubblicità