Mondiali di basket, quarti, Spagna e Argentina in semifinale

11 set 2019

Non è una questione di percentuali e nemmeno di previsioni sbagliate. Nel mondiale la sorpresa è dietro l'angolo e anche in questa occasione eccola puntuale fare capolino nella prima giornata dei quarti di finale. No, non stiamo parlando di Spagna Polonia, partita che avuto andamento regolare, con gli uomini di Scariolo che hanno condotto dall'inizio alla fine, tenendo sempre a distanza di sicurezza i volenterosi polacchi e poi chiudendo 90-78 con il solito Rubio a sfiorare la doppia doppia con 18 punti e 9 rimbalzi e con il veterano Rudy Fernandez a chiudere a quota 16, con 5 su 5 da 3 punti. Stiamo parlando di Argentina Serbia, con la compagnia di spettacolo sudamericano che ha fatto calare il sipario sulla favorita della vigilia mettendo in piedi una rappresentazione da Oscar. Il regista, Facundo Campazzo, ha disegnato traiettorie e inquadrature come solo lui sa fare, mettendo la firma sotto l'opera con 18 punti e 12 assist e dando al protagonista assoluto, il trentanovenne Luis Scola, l'opportunità di dimostrare che quella Generacion Dorada, ritenuta da tutti inimitabile, può essere replicata nel presente, concedendo alla Serbia di Bogdanovic e Jokic solo la piccola particina di comparse. Ora si replica con gli altri due quarti di finale, Australia Repubblica Ceca, con la vincente che si troverà di fronte la Spagna e Stati Uniti Francia, con l’Argentina ad attendere i vincitori. Se nella prima partita sembra ovvio e naturale considerare Mills e compagni favoriti contro i monelli dalla faccia pulita come Satoransky, nell'altra occorre andarci coi piedi di piombo. Gli americani sembrano aver imparato come si gioca nell’area FIBA, intelligenti e talentuosi al punto giusto per adattarsi alla pallacanestro che non conoscono. Ma questo contro la Francia potrebbe non bastare. Fournier, Gobert e compagnia cantante dall'altra parte dell'oceano ci giocano da anni e in più esattamente come l'Argentina hanno dentro una motivazione fortissima nel voler emulare quello che hanno fatto le generazioni precedenti. Conferme e sorprese. Chi è disposto a scommettere?.

pubblicità