Superlega, i capitani di premier si incontrano

20 apr 2021

Un vero e proprio tsunami, in un colpo solo la notizia della Superlega ha ribaltato in Inghilterra ogni gerarchia, nei telegiornali e nei notiziari radio. Se ne parla ovunque e a tutte le ore, e questa volta a nessuno sono giunte lamentele da parte del pubblico, si veda la BBC nel caso della morte del Principe Filippo. L'ennesima prova, se ce ne fosse ancora bisogno, di quanto il calcio sia radicato nel tessuto sociale di questo Paese. Il Premier Boris Johnson lo sa bene e, per quanto non sia un tifoso, sta cavalcando l'indignazione popolare. Ha incontrato i vertici del calcio inglese e ha dichiarato battaglia. Il Primo Ministro, si legge in una nota, ha confermato il suo irremovibile sostegno ai tifosi e che il Governo non resterà a guardare. Bo-Jo è stato inoltre chiaro sul fatto che nessuna misura è esclusa, comprese le opzioni legislative per assicurare che questa proposta sia fermata. Intanto i tifosi fanno sentire, come possono, la loro voce fuori dagli stadi, per le strade di Manchester e Liverpool. Serpeggiano indiscrezioni riprese da autorevoli giornali come il Guardian, per cui Chelsea e Manchester City ci starebbero ripensando. La BBC smentisce, ma il malumore serpeggia negli spogliatoi dei suoi club. La Superlega non è sport, dice Pep Guardiola, manager del Manchester City. La squadra non ha nulla a che fare con questa decisione, spiega l'allenatore del Liverpool Jurgen Klopp. Marcus Rashford, del Manchester United, mostra sul suo profilo twitter una scritta all'interno dell'Old Trafford: "il calcio è niente senza i suoi tifosi". Frase attribuita a uno dei dirigenti più importanti della squadra. Il nipote di Bill Shankly, vuole che la statua del nonno sia rimossa dall'esterno dell'Anfield Stadium. Le altre 14 squadre della Premier League diramano un comunicato in cui condannano in maniera unanime e vigorosa la possibilità di una Superlega e per la giornata di mercoledì è convocata una riunione di tutti i capitani delle squadre della Premier. Nel frattempo il Leeds va in campo contro il Liverpool con questa maglietta: "il calcio è dei tifosi" si legge nel retro, sul davanti il simbolo della Champions League e un messaggio chiaro: guadagnatela.

pubblicità
pubblicità