Smart cities: dalla scarpa "salute" all'app per bici rubate

19 set 2019

E se le nostre scarpe potessero parlare, raccontare come stiamo tramite dei sensori e prevedere l'insorgenza di alcune malattie neurodegenerative? Il prototipo c'è già ed è stato mostrato alla conferenza italiana sulle Smart cities a Pisa. Quando c'è l'insorgere di queste Patologie, si ha un cambiamento delle caratteristiche della camminata. Ad esempio, se parliamo di demenza o di Alzheimer, si ha una riduzione della velocità della camminata. Ha un'applicazione medica anche questo aeroplanino giocattolo. Riconosce in fase precoce possibili sintomi dei disturbi dello spettro autistico nei bambini. Da qui l'idea di creare un giocattolo che sia in grado di capire se i movimenti applicati al giocattolo stesso sono coerenti con il significato, con la semantica del giocattolo. Il digitale ha l'ambizione di migliorare la qualità della nostra vita. In una città intelligente anche la mobilità deve esserlo, ma i furti di bicicletta possono essere un ostacolo. È già operativo SaveMyBike. È stato implementato nella città di Livorno e stiamo pensando di esportare questo progetto nelle città limitrofe; sicuramente quindi a Pisa e a Lucca. Altro esempio SmarME, attivo a Messina e in altre città. Un ambiente aperto è diventato la base su cui innestare una serie di servizi come il monitoraggio ambientale, la gestione dei parcheggi, il controllo dell'illuminazione pubblica. È un linguaggio, quello delle reti, di cui però non conosciamo la grammatica. In un ambiente come quello delle Smart City, che è costituito da una composizione di sottosistemi diversi, ognuno con certe peculiarità, la parte della sicurezza dei dati è certamente cruciale e molto importante.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast