Il Trono di Spade 8, Peter Dinklage racconta Tyrion

Ti do un consiglio, bastardo. Che ne sai di cosa provi un bastardo? I nani sono bastardi agli occhi dei loro padri. La gente per strada mi chiama Tyrion invece che Peter. E' sempre deludente quando le persone pensano che io sia Tyrion. La loro delusione è forte quando stiamo facendo una conversazione e loro dicono “Non sei arguto come lui”. Questo dannato show ha reso la mia vita grandiosa e mi ha distrutto in così tanti modi. Tu sei un uomo furbo, ma non cos' furbo come pensi di essere. Mi basta esserlo più di te. Quando mi hanno detto che erano interessati a me per una serie fantasy ho detto “Ah no, specialmente vista la mia statura”. Non ero interessato a interpretare un personaggio fantastico, sono un attore, voglio interpretare persone vere e a volte, nel mondo del fantasy, quest'aspetto si perde. Qui è stato l'opposto grazie alle relazioni tra questi personaggi, grazia che davvero Tyrion, fatto di carne e ossa. E' lo show più realistico che abbia mai fatto, in cui per caso ci sono anche draghi e persone morte che se ne vanno in giro. Eppure mio padre mi disse che l'ultimo drago era morto un secolo prima, ma eccovi qui. In molti fantasy si presta più attenzione ai draghi e meno ai personaggi. Qui succede il contrario. La prossima volta che ho un'idea come questa dammi un pugno in faccia. Mi manca molto Charles Dance che interpretava mio padre, Tywin Lannister. Avevamo una grande chimica e una grande amicizia, Tyrion, nonostante la nostra relazione sugli schermi. La cosa migliore di Tyrion per me, come attore, è che ho avuto modo di lavorare con tutti, cosa che non è capitata ad ogni personaggio. Sono davvero fortunato a lavorare con un cast così eccezionale, sono tutti incredibilmente professionali, gentili e generosi con gli altri attori. Non c'è una singola mela marcia, non c'è mai stata e, visto che siamo alla fine, ormai non ce ne sarà mai una e questa truppa è la migliore con cui abbia mai lavorato. Siamo una famiglia e ci vogliamo davvero bene. Tyrion si è avvicinato molto a ciò che sono e lo ammiro molto. Insomma, lui vuole solo che ci sia giustizia in questo mondo, vuole combattere per le persone più deboli. E sarò in grado di calvare? Sicuro. Perché aiuteresti Bran? In fondo al cuore ho un debole per gli storpi, i bastardi e le cose spezzate. E' veramente una brava persona. Tod, non è mai esistito uno scudiero più leale di te. Nella stagione finale ci sono solo sei episodi. HBO ci ha ha dato più tempo con meno episodi ed è fantastico perché sono incredibilmente complicati, come potete ben immaginare. E' cinematografico, facciamo un film da 10 ore ogni anno. Siamo privilegiati perché è davvero bellissimo, non importa quanto siano dure e lunghe le giornate di lavoro, quanto trucco hai addosso o altro. Quando fai parte di qualcosa di grandioso, qualcosa di cui sei molto orgoglioso provi questa cosa, è come essere innamorati. Sarà veramente difficile dire addio al ruolo Tyrion.


  • TAG