Beltramo: "I segreti su Doohan, campione e pit reporter"

02 apr 2020

Amici di Sky Sport, di Sky MotoGP, continuiamo con la nostra settimana dedicata ai grandissimi piloti della 500 della MotoGP. Dopo un grande, come Eddie Lawson, 4 titoli mondiali, adesso ne arriva un pelo più grande, è un po' più grande, si chiama Mick Doohan, e di mondiali ne ha vinti 5 e addirittura in modo consecutivo. È stata un'era la sua, dal 1994 fino al 1998 compreso, ha vinto sempre lui, poi, nel 1999, si è fatto male e si è ritirato. Avrebbe peraltro potuto cominciare prima a vincere perché nel 1992, quel famoso incidente ad Assen, che gli ruppe tibia e perone, fu preso dal dottor Costa, portato a casa sua, curato, eccetera, insomma, cercò poi di ritornare, di difendere quel mondiale che poteva vincere e che invece andò a finire a Wayne Rainey. Doohanma lo ricordo soprattutto come te, è stato un mio collega, insieme ad Alberto Porta. Eccolo qua, Mick Doohan che fa il pit reporter. Mick Doohan era uno tosto, uno duro, parlava anche con i giornalisti durante le corse, quando correva, poi è diventato una persona: dolcissima, sorridente, simpatica, allegra, gentile, insomma, bello, è una bella persona, un grandissimo pilota, un uomo che ha saputo soffrire per portare a casa il suo sogno. Vi divertirete a guardarveli, il 2 aprile “Tutto Doohan”, canale 208. Ciao!.

pubblicità
pubblicità