Beltramo: "Il Sic, campione di abbracci e sorrisi"

05 apr 2020

Appassionati di moto e con i telespettatori di Sky Sport del canale Moto Gp appunto sul 208, è arrivato il 5 Aprile, è arrivato anche il giorno dedicato a Marco Simoncelli. Per me è un ricordo ancora vivissimo, un dolore ancora presente e però sempre poi, come dire, un po' mitigato da dei sorrisi. Perché alla fine quando penso a lui mi viene sempre in mente qualcosa di divertente, di buffo, di originale, di carino. Ci saranno le sue gare, le sue vittorie dalla prima in 125 a Jerez sotto l'acqua, fino alle ultime gare in moto Gp col secondo posto in Australia, la gara prima di quella maledetta Malesia del 2011. Insomma, io di Marco ho tanti ricordi, ma molti li abbiamo regalati a voi, insomma a tutti, perché sono quelle interviste, quelle dichiarazioni che mi aveva dato quando scrivevamo il libro insieme. Quindi non era un'intervista, si raccontava perché poi tanto andava trascritta e lui leggeva e diceva "va bene così, non va bene così". Quindi è molto spontaneo, molto bello. Se non avete visto La Regola di Marco, guardatelo. Se l'avete già visto, riguardatelo perché è bellissimo ed è tutto quello che c'è dentro questo libro, il libro che avevamo fatto proprio sulla sua vittoria. A proposito della vittoria con l'Aprilia 2/2, voglio far vedere una memorabilia abbastanza divertente. Firmata da Marco, codino della sua Gilera, Aprilia Gilera e naturalmente, come si può dire, usato. Perché era così. Questo risale al 2007, un anno più difficile per lui, non tanto facile quanto invece poi è diventato il 2008 dal momento in cui gli hanno dato anche la moto ufficiale. Comunque insomma, la storia di Simoncelli vale la pena di essere seguita, guardata come quella di tutti gli altri campioni che vi abbiamo presentato e che poi vi presenteremo ancora. Così, per cercare di accontentare la voglia di moto che c'è in tutti noi in questo momento di quarantena, di gare assenti, di sport completamente fermo in tutto il mondo. Cerchiamo di fare il possibile per darvi delle emozioni, magari molte non le avrete vissute in diretta o ai tempi e le rivivrete oggi. Con Simoncelli di emozioni, insomma, ce ne sono sempre state molte.

pubblicità
pubblicità