Crisanti a Sky TG24: senza dati non farò il vaccino

23 nov 2020

Io non ho cambiato la mia posizione, a meno che non vengano resi pubblici i dati. Non dubito che tutto quanto verrà fatto con la buona fede e con rigore, comunque sta di fatto che il difetto è nella procedura affrettata, si ricorda Gillian, è stato approvato, è un un farmaco che ha degli importanti effetti collaterali. Poi adesso si scopre che non va bene e che adesso tutta la procedura di approvazione è in revisione. Di queste cose bisogna rendersene conto. Ci sono delle procedure che sono accelerate e che hanno intrinsecamente dei rischi. Non lo dicono tutti, è solo questo, che è un paese provinciale e che si pensa che se uno emette una frase che può far chiedere soltanto trasparenza si scatena un putiferio, ma il putiferio si dovrebbe scatenare, mi scusi, sul fatto che ci abbiamo 15.000 morti.

pubblicità