Famiglia e contesto sociale determinano futuro adolescenti

04 feb 2021

Un ritratto dell'Italia che ahinoi non cambia, dove le differenze sociali hanno un impatto importante nella crescita dei nostri figli. In Italia vivono 3 milioni di persone tra i 14 e 19 anni, due terzi dei figli con entrambi i genitori senza diploma non si diploma a sua volta. Sono alcuni dati che emergono dal rapporto "Scelte, compromessi: gli adolescenti in Italia" promosso da Openpolis e l'associazione no profit Con i bambini. - In Italia c'è un grandissimo rischio di ereditarietà, ovvero la condizione economica e territoriale, di cittadinanza, che le ragazze e ragazzi hanno dalla famiglia di origine rischia di condizionare in maniera determinante il loro futuro. Dove nasci, in che posto vivi, la condizione sociale della famiglia d'origine, contribuiscono a determinare il futuro formativo. l'Italia è il Paese europeo con il più alto numero percentuale di neet, ossia ragazzi che né lavorano né studiano, il 24,1% per 300000 ragazzi figli di immigrati poi il capitolo è a parte. Se sono stranieri è il 30 %. con un ritardo, anche perché molti ragazzi stranieri si inseriscono più tardi nel sistema scolastico. Sel'abbandono scolastico riguarda l' 11% dei ragazzi italiani, quelli di cittadinanza straniera arrivano al 36%. La povertà educativa chiama in causa l'intera comunità, perché riguarda il futuro del Paese. Tre milioni e mezzo, quattro milioni di bambini e ragazzi che hanno appreso poco e hanno poche prospettive di sviluppo personale e fruizione dei propri diritti, significa una repubblica sempre più divisa al suo interno e sempre meno capace di sviluppo. - Su questi fattori poi l'emergenza Covid ha inciso in modo fortemente negativo, aumentando il divario.

pubblicità
pubblicità