Figlio con adolescente, al processo i genitori della vittima

28 ott 2019

“È un dramma di entrambe le famiglie, quindi sono dispiaciuto di tutta la vicenda chiaramente, quindi nient'altro. Ecco, questo”. Il dramma è quello di un bambino che è diventato padre troppo presto, di suo figlio e del primogenito della coppia protagonista del caso mediatico scoppiato lo scorso marzo. La coppia di imputati al solito arriva insieme al tribunale, simulando una normalità difficile da immaginare. Lei è accusata di atti e violenza sessuale con minori di anni 14, lui di aver commesso falso in atto pubblico, riconoscendosi padre di un bambino non suo. Il processo è entrato in una fase cruciale; a parlare oggi è il personale della palestra dove si frequentavano la signora e il minorenne, e i genitori del padre bambino. Come sempre, questi altri due genitori si tengono lontani dalle telecamere. Il legale della famiglia della vittima ricostruisce quanto accaduto all'interno della camera di consiglio. Ci sono stati momenti di tensione all'interno? “No, no, nessuna tensione. Molta fluidità. Fluidità del racconto. Del resto, quando si dice la verità”.

pubblicità
pubblicità