I dati di oggi del bollettino del Ministero della salute

18 nov 2020

Un dato fa ben sperare, un altro continua a impressionare, i numeri dell'ultimo bollettino del ministero della salute possono essere letti cosi. Iniziamo dal rapporto positivi su tamponi eseguiti che, come sottolineano da diversi giorni, continua ad avvalorare la tesi di una stabilizzazione della curva epidemica, anzi di una leggera flessione 14,6 % il dato di oggi, una percentuale che solo due giorni fa sfiorava quasi il 18%. Attualmente dunque su 7 tamponi eseguiti 1 risulta essere positivo. Questo a fronte di un numero di contagi arrivati a 34.283, in rapporto però a un numero maggiore di tamponi eseguiti, ossia 234.834. Ma, come dicevamo, a impressionare, continuano ad essere le vittime, ancora una volta in aumento, 753 decessi, il numero più alto della seconda ondata, numero che si avvicina al picco registrato lo scorso aprile, quando i morti furono 766. Notizie incoraggianti arrivano invece dalle terapie intensive, aumentati nelle ultime 24 ore di soli 58 unità 430 i ricoveri, invece, nei reparti covid, numeri che letti però in un quadro generale di settimane ci dicono come 17 regioni su 21 siano ormai oltre la soglia considerata critica per quanto riguarda i contagi. La regione più colpita resta la Lombardia, seguita dalla Campania e dal Piemonte.

pubblicità