Ponte Morandi, a fine mese demolito moncone est

08 giu 2019

Dall'alba alla notte. 12 ore fuori casa, nelle strutture allestite dalla protezione civile, dalla scuola di Certosa, al centro civico Buranello, fino agli alberghi per anziani e disabili che saranno ospitati già dalla sera prima. Potrebbero essere 4000 gli abitanti evacuati in un raggio di 350 metri intorno al ponte Morandi, a Genova. Il piano della protezione civile per il giorno in cui verrà demolito con l'esplosivo il moncone est del ponte Morandi e le pile 10 e 11 è 1 quasi ultimato, ma non è ancora certa la data, che potrebbe essere già il 24, anche se i tecnici e gli esperti contattati dalle aziende del consorzio della demolizione, ipotizzano il 30 Giugno. Dovranno mettere gli esplosivi, alzare le barriere, montare le vasche sul ponte, sgomberare tutta l'area tra i palazzi di via Porro e preservare la pila 10, che è ancora a disposizione della magistratura per le indagini sul crollo.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.