Vaccini, Moratti sull'uso di Astrazeneca in Lombardia

10 mar 2021

Lei ha detto vogliamo vaccinare tutti entro giugno, vogliamo correre più veloce del virus, c'è però un 25,6% di scorte ancora nel frigo, per quanto riguarda Pfizer sappiamo che bisogna mantenere quella percentuale per gli over 80 per i richiami, l'AstraZeneca perché non viene dato fondo a tutte le dosi che ci sono, se dobbiamo correre più veloce e siamo di fatto nella terza ondata? AstraZeneca fino a oggi era limitata agli over 65, quindi, avevamo una limitazione che ci impediva di andare in maniera significativa a vaccinare con AstraZeneca, quindi questo è il motivo per il quale con AstraZeneca siamo partiti con gli insegnanti e con le forze dell'ordine perché comunque avevamo il limite dei 65 anni. Però mi perdoni, gli insegnanti, tanti sono quasi la maggior parte sono sotto i 65 anni, anche tra le forze dell'ordine. Allora, noi abbiamo indubbiamente più ottantenni e più persone fragili e quindi in questo momento regione Lombardia ha privilegiato le categorie perché così veniva chiesto dal piano nazionale su Pfizer e Moderna e abbiano più ultraottantenni, abbiamo più Rsa, abbiamo più personale sanitario, quindi la decisione è stata quella di privilegiare Pfizer e Moderna e privilegiare ovviamente le categorie più fragili.

pubblicità
pubblicità