Federalberghi, partenze estive in aumento

Serrande abbassate e ombrelloni aperti. Tutti, o quasi, in vacanza. Tra giugno e settembre partiranno più della metà degli italiani: il 56,6% per la precisione, il 3,2% in più rispetto allo scorso anno secondo i dati diffusi da Federalberghi. Il mare è la meta preferita per gli oltre 34 milioni di italiani che quest’estate si concederanno qualche giorno di riposo. Prendersi una pausa, dimenticare il lavoro, sfuggire dall’afa con un tuffo, preferibilmente nelle acque nostrane. Più di 27 milioni di persone, infatti, hanno scelto di rimanere in Italia, circa il 78% dei vacanzieri, in aumento rispetto al 74,5% dello scorso anno. Solo il 21% andrà all’estero. Spagna e Grecia le mete più gettonate. Si parte di più spendendo, però, un po’ di meno, magari approfittando delle offerte last minute o scegliendo di partire a settembre, anche se rimane agosto il mese preferito. La spesa media complessiva stimata, comprensiva di viaggio, vitto, alloggio e divertimenti, risulta in calo rispetto al 2016 passando da 869 a 838 euro. Tutto sommato, però, concedersi un po’ di riposo fa bene anche all’economia. Il giro d’affari, infatti, si attesta sui 22 miliardi di euro.


  • TAG
Autoplay
500 Resource resolver is already closed.