Galaxy Fold, il pieghevole arriva in Italia

Samsung ci riprova e a 10 anni dall'introduzione del primo Galaxy, annuncia l'arrivo in Italia del Fold lo smartphone pieghevole che dopo la presentazione, lo scorso anno, aveva fatto molto parlare di sé ed era stato ritirato dal mercato perché troppo fragile. L'azienda sudcoreana ha continuato a investire nel campo degli schermi flessibili e annuncia un 2020 pieno di novità. Il tema degli schermi flessibili, sarà uno dei temi caldi. Samsung da leader si farà trovare pronta, sia sul versante tecnologico, ma ancora più rilevante è quello del software e dell'esperienza che riusciamo a offrire ai consumatori. Il nuovo Galaxy Fold è stato rinforzato con nuovi materiali e sono state applicate modifiche per ridurre al minimo le possibilità di rottura. Inclusa nel prezzo ci sarà anche una copertura assicurativa contro danni accidentali. Il Fold ha un doppio display quello principale, il Flex da 7,3 pollici quello esterno, di servizio, da 4,6. Utilizzo principale lo schermo così grande è la possibilità di lavorare su più applicazioni contemporaneamente. Mentre sullo schermo più piccolo è possibile visualizzare tutte le informazioni di base come: e-mail chiamate, messaggi. L’hardware è paragonabile a quello di un laptop, 12 giga di Ram, 512 di archiviazione, con una batteria molto capiente e sei fotocamere. Eccolo le Galaxy Fold completamente riprogettato, arriverà in Italia dal 16 dicembre, il prezzo però non è basso, costerà 2050 euro. A un primo contatto il peso ci è sembrato un po' superiore alla media e lo spessore è pari a quello di due smartphone sovrapposti. Potrebbe risultare un po' scomodo da tenere in tasca e aperto, si usa necessariamente con due mani. In Italia, annuncia Samsung, arriverà nella colorazione nera e all'inizio la disponibilità sarà limitata a qualche migliaio di pezzi. Sarà possibile preordinare online dal 13 novembre.


  • TAG