Cosa succede (per davvero) se il conto in banca va in rosso

06 gen 2021

Ponendo le nuove regole dell'Eba di fronte a noi, cosa cambia? In questo momento, abbiamo un conto in rosso. Che cosa cambia? Detto ovviamente al lattaio dell'Ohio. Quindi in modo molto semplice. Assolutamente. L'altro fattore che determinerà un incremento dei tassi di default, è l'introduzione di una nuova definizione di default. Tutti gli articoli che oggi fanno riferimento a questa crisi dei conti in rosso, questa potenziale emergenza collegata ai conti in rosso, è un riferimento tecnico a questa nuova introduzione normativa, che è stata promossa dalla European Banking Association e si colloca in un processo di armonizzazione dei criteri di vigilanza prudenziale, a livello comunitario. Quindi si vogliono dare delle regole comuni per tutti gli istituti aderenti alla comunità europea. Il problema di queste regole comuni in questo momento è che sono più stringenti, quindi, sarà più facile rientrare, con questa nuova definizione di default, nell'alveo dei cattivi pagatori e quindi sarà anche più facile avere dei problemi di tensione finanziaria con gli istituti. È vero però altresì, che dall'analisi che abbiamo fatto della normativa che è studiato da circa due anni, quindi non è una novità, l'analisi della normativa ci dice che effettivamente non ci sono disposizioni attuative che prevedono lo stravolgimento dell'operatività bancaria rispetto all'operatività corrente, quindi dall'analisi che abbiamo fatto, la crisi dei conti in rosso, la vediamo un po' distante rispetto alle finalità della normativa e mi sentirei appunto di far rientrare in parte l'allarme in questo senso. È solo un modo per essere più prudenti nell'intercettare prima delle situazioni di tensione finanziaria, ma non ci sono delle disposizioni attuative che vanno incontro al blocco dei conti. Quindi è corretto dire che sostanzialmente è una bufala che cambierà tutto, ma che ogni finanziamento verrà guardato a sé e poi discusso con la persona. È così? Sì, non mi permetto di dire bufala, però sicuramente si mantiene l'attuale rapporto tra banca e debitore, più in generale tra banca e cliente, quindi andrà regolato nel rapporto tra banche e cliente, ma non ci sono degli allarmi interni di sconvolgimento operativi.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast