Manovra bis, verso aumento tasse benzina e sigarette

03 feb 2017

Per correggere i conti pubblici come ci chiede l’Europa presto potrebbe arrivare un aumento delle tasse che pesano su benzina e sigarette. È questa una delle misure che il Governo dovrebbe a breve approvare per aggiustare il bilancio e trovare una parte dei 3,4 miliardi di euro necessari per ridurre il deficit. “Gli interventi saranno scritti nero su bianco entro aprile, in concomitanza con il nuovo Documento di programmazione economica, o anche prima”, ha detto Pier Carlo Padoan in Senato. Il Ministro dell’economia ha spiegato che una manovra troppo rapida, così come vorrebbe Bruxelles, danneggerebbe la ripresa, per poi spiegare cosa non verrà fatto. Non ci sarà, quindi, un taglio delle agevolazioni fiscali, non verrà esteso il rientro dei capitali all’estero, non sarà aumentata l’IVA, l’imposta sui consumi che Palazzo Chigi ha sterilizzato a dicembre. Su questo balzello – e qui siamo alle correzioni annunciate – si stringeranno le maglie per scovare chi non lo paga. Con questa lotta all’evasione dell’IVA, che ha peraltro dei margini di incertezza, l’Esecutivo punta a racimolare un miliardo. Una cifra simile, o qualcosa di più, dovrebbe invece arrivare dall’aumento delle accise, cioè l’imposta che pesa su certi tipi di prodotti, come i carburanti e i tabacchi. Se, quindi, è vero che non ci sarà un rialzo generalizzato delle tasse, è anche vero che questa misura avrà un effetto diretto sulle tasche di molti italiani. Il resto dei soldi necessari per far quadrare i conti, 800-900 milioni, si otterranno da tagli alla spesa. Per lo più si tratta di stringere la cinghia sui consumi della Pubblica Amministrazione. Delineati per sommi capi gli interventi che tolgono qualche ambiguità presente nella lettera di risposta del Governo a l’UE, l’Esecutivo ha confermato che ci saranno altre risorse per le zone terremotate, ma questo non eviterà la manovra-bis, altrimenti l’Italia rischia una procedura d’infrazione per debito eccessivo. “Un’eventualità estremamente allarmante – ha detto Padoan – che potrebbe costarci più di una correzione dei conti e che ridurrebbe la nostra sovranità nella politica economica”.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast