Cina, oscurata la Bbc. Protestano Gran Bretagna e Usa

12 feb 2021

Il Governo cinese ritiene che la Bbc non rispetti i doveri delle emittenti straniere, dunque ne sospende per il momento il diritto di trasmettere sul proprio territorio. Oramai è ufficiale, la Bbc da ieri sera non può essere più vista in territorio cinese, compresa Hong Kong, una decisione più che altro simbolica visto che la Bbc, cosi come la maggior parte delle emittenti straniere in Cina la si poteva vedere solo via cavo in alcuni alberghi e condomini per la comunità straniera, a fare irrigidire le autorità cinesi che dopo aver espulso l'anno scorso alcuni giornalisti americani e australiani ora stanno detenendo una giornalista australiana di origine cinese sotto una gravissima accusa di spionaggio, sono stati alcuni recenti reportage della Bbc sulla situazione nello Shin Jang e nella gestione dell'emergenza pandemica, ma c'è anche l'aspetto rappresaglia, nei giorni scorsi la gran Bretagna aveva infatti bloccato l'emittente pubblica cinese Cgtn accusandola di essere la voce del partito comunista e dunque di non rispettare le regole di obiettività e neutralità. La decisione cinese è stata duramente criticata da Stati Uniti e Gran Bretagna, dal Dipartimento di Stato Usa, net prize ha dichiarato che la Cina ha dimostrato ancora una volta di avere uno degli spazi di informazione meno libero, più controllato e oppressivo del mondo.

pubblicità
pubblicità