Covid Mondo, in India 400 mila casi in un giorno

03 mag 2021

L'OMS l'ha definita la tempesta perfetta. È quella scatenata dal Covid-19 in India, un Paese in balia del virus che oggi è epicentro della pandemia mondiale. I numeri impietosi non lasciano dubbi: 3.689 vittime in appena 24 ore, oltre 400 mila nuovi contagi in un giorno. Cifre da capogiro, ancor più impressionanti se prese nel loro complesso, sono 19 milioni i casi finora registrati, 215 mila le vittime. Ad alimentare i numeri così alti, c'è la terribile variante del virus a doppia mutazione e poi i raduni di massa, mai evitati. Il disastro potrebbe essere ancor più grave, se si considera il mancato conteggio dei morti, nelle zone rurali. La situazione preoccupa la comunità internazionale, oltre 40 Paesi, tra questi Stati Uniti, Francia, Russia, Gran Bretagna e anche l'Italia, hanno inviato o promesso forniture di emergenza a partire dai respiratori. Aiuti internazionali, ma anche tanta prudenza, se è vero che molti Governi, hanno deciso di chiudere ai voli con l'India. E pensare che la vicina Cina, terra da cui è partita la pandemia, registra numeri ben diversi: 11 nuovi casi oggi, a fronte dei 15 del giorno precedente. La Commissione Sanitaria Nazionale in un comunicato, ha affermato che tutti i nuovi casi, sono infezioni importate, provenienti dall'estero. Il numero totale, di casi confermati di Covid-19 nella Cina continentale, è ora pari a 90.697, mentre il bilancio delle vittime, rimane invariato a 4.636. Intanto la Thailandia, alle prese con una terza ondata di infezioni, registra un nuovo record di morti: 31 nella giornata di oggi. Il picco ad aprile, è stato di 2.041 casi, che portano il numero totale ad oltre 71.000, dall'inizio della pandemia.

pubblicità
pubblicità