L'umorismo? Il Papa lo elogia. "E' sano, fa bene, è Grazia"

19 dic 2021

In piazza San Pietro ci sono l'albero e il Presepe cileno. E' l'ultimo Angelus di Francesco prima del Natale, il 24 celebrerà la Messa della Notte Santa alle 19,30; il 25 messaggio Benedizione Urbi et Orbi dalla loggia centrale di San Pietro. Il periodo di Natale sia l'occasione per cercare qualcuno da aiutare, chiede Bergoglio, domandiamoci se c'è qualche anziano che conosco a cui posso fare un po' di compagnia, un servizio, una gentilezza, una telefonata. Aiutando gli altri aiuteremo noi stessi a rialzarci dalle difficoltà. Basta con l'autocommiserazione, la tristezza, dice Bergoglio, incitiamo noi stessi a cambiare atteggiamento. "Condurre le nostre giornate con passo lieto guardando avanti con fiducia, senza trascinarci di malavoglia, schiavi delle lamentele, queste lamentele rovinano tante vite perché uno si mette dentro e lamento, e lamento e la vita va giù. Le lamentele ti portano a cercare sempre qualcuno a chi incolpare". E Bergoglio fa un elogio dell'umorismo caratteristica di molti Santi. "Vado avanti con speranza o mi fermo per piangermi addosso? Fa tanto bene invece coltivare un sano umorismo come facevano ad esempio San Tommaso Moro o San Filippo Neri. Possiamo chiedere questa grazia anche la grazia del sano umorismo, fa tanto bene".

pubblicità
pubblicità
SCOPRI VOICE
SCOPRI VOICESCOPRI VOICE
Attualità, inclusion, sostenibilità, diritti. Raccontiamo il cambiamento, un video alla volta. Scopri Voice, il nuovo progetto editoriale di Sky Tg24
GUARDA ORA