Papa proclama un Anno Speciale dedicato alla Laudato Sì

24 mag 2020

L'emergenza coronavirus rilancia drammaticamente la richiesta di rispettare la casa comune e diritti del creato, contenute nell'enciclica Laudato Sì di Papa Francesco. Un'enciclica che chiedeva anche una forte riforma economica. Che oggi è anche il quinto anniversario dell'enciclica Laudato Sì, con la quale si è cercato di richiamare l'attenzione al grido della terra e dei poveri. la Laudato Sì abitualmente viene chiamata l'enciclica ecologica, anche se Bergoglio l'aveva definita un'enciclica sociale, perché l'ecologia deve essere globale, riguardare non solo la natura, ma anche l'uomo, e in particolare quelli che definisce i fratelli e sorelle più fragili. A 5 anni di distanza dalla stesura, Francesco fa un annuncio: un intero anno sarà dedicato alla riflessione sulla Laudato Sì e alla riflessione Bergoglio invita non solo i cattolici. Un anno speciale per riflettere sull'enciclica dal 24 maggio di quest'anno fino al 24 maggio del prossimo anno. Invito tutte le persone di buona volontà ad aderire per prendere cura della nostra casa comune e dei nostri fratelli e sorelle più fragili. E Francesco ringrazia tutti quelli che lavorano per la pace e per la custodia del creato e parla dell'inquinamento della terra dei fuochi, dove avrebbe dovuto andare se non ci fosse stata l'emergenza pandemia. Oggi avrei dovuto recarmi ad Acerra per sostenere la fede di quella popolazione e l'impegno di quanti si adoperano per contrastare il dramma dell'inquinamento della cosiddetta terra dei fuochi.

pubblicità

Vuoi vedere altro ?

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.