Platini: questo libro è come un "contropiede trapattoniano"

18 nov 2019

“Ormai sono entrato nel contropiede, perché ho preso adesso, visto che sono stato assolto dalla giustizia svizzera un anno fa, ho cominciato io a fare il contropiede e attaccare”. Fa come Trapattoni, di contropiede. “Sì, faccio il famoso contropiede trapattoniano”. E che cosa l'aspetta nella prossima vita? Dopo aver fatto il calciatore. “Non aspetto niente, devo scegliere l'avventura che mi piacerà di fare con utilità. Non è che aspetto qualcosa. Ho fatto tantissime cose. Devo aspettare il progetto che mi permetterà di finire su una buona nota”.

pubblicità
pubblicità