Continua il confronto politico sulla prescrizione

08 feb 2020

Ill premier Giuseppe Conte tira dritto, sul tavolo l'agenda di Governo 2023 dall'occupazione alla giustizia e qui resta il nodo sulla prescrizione. Dopo lo strappo tra l'asse Movimento 5 Stelle, Pd, Leu e renziani, Conte non fa alcun passo verso Italia Viva. Lunedì il Consiglio dei Ministri dove il Guardasigilli Bonafede presenterà la riforma del processo penale e dove resta improbabile un decreto legge. Ma la battaglia politica sulla giustizia continua nel cuore della maggioranza. Renzi, dalle colonne del Corriere della Sera parla di accordo pasticcio "che non voteremo" dice, "non ce ne andiamo, ma se ci vogliono cacciare ce lo dicano". Renzi tuttavia smentisce le indiscrezioni che parlo di un appoggio esterno di Italia Viva intanto il Movimento 5 Stelle difende la riforma. Grazie all'accordo che abbiamo raggiunto le vittime dei reati possono finalmente avere giustizia. Da lunedì, lavoriamo per ridurre i tempi del processo penale e sabato saremo in piazza per dire stop a chi rivuole i vitalizi. Si muove anche l'ANM favorevole al blocco della prescrizione che chiede di superare lo stallo e far ripartire la riforma del processo penale e critiche da Forza Italia. Non ci sono margini di mediazione sul cosiddetto lodo Conte perché il lodo Conte non fa altro che mortificare la Costituzione, diversi articoli della Costituzione che non sono articoli delle estrazioni del lotto, sono principi cardine della nostra democrazia a difesa dei diritti e delle garanzie dei cittadini. "Non mi piace la norma sull'abolizione della prescrizione" chiude invece Carlo Calenda. Non mi piace la norma sull'abolizione della prescrizione. La considero contraria allo stato di diritto e penso che l'accordo è semplicemente un acrocchio per cercare di evitare il problema.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.