Climate crisis, Sky Media Partner della COP26

12 gen 2021

L'appuntamento di persona o da remoto questa volta non subirà slittamenti e sul calendario è il mese di novembre ad essere segnato. Allora a Glasgow, Regno Unito e Italia saranno copresidenti della Cop 26, la conferenza Onu sui cambiamenti climatici che ha in agenda l'aggiornamento degli obiettivi fissati a Parigi più di cinque anni fa. Un summit fondamentale che vedrà in prima fila anche Sky. Impegnata a raggiungere zero emissioni di carbonio entro il 2030, principale media company in Europa, Sky sarà infatti principal e media partner del vertice, lavorando insieme ai governi per un risultato ambizioso, all'altezza della sfida epocale. Crediamo la nostra voce possa svolgere un ruolo fondamentale nell'incoraggiare i nostri clienti, partner e colleghi del settore a costruire un mondo migliore, perché sono le azioni delle aziende, del governo e dei singoli che definiranno la nostra generazione, il commento di Jeremy Darroch, executive chairman, che nel giorno dell'annuncio pubblica anche una serie di impegni per la tutela dell'ambiente. Che, oltre ad essere applicate alle produzioni televisive originali, definiranno un nuovo standard per l'industria televisiva, favorendo produttori e aziende altrettanto impegnate contro il global warming.

pubblicità