155% in più di contagi in 4 giorni, Latina è in lockdown

09 ott 2020

Ristoranti, pub e bar chiusi alle 24, il divieto di assembramento al di fuori di ogni luogo di pubblico interesse e soprattutto, numeri contingentati di partecipanti alle feste private anche successive a celebrazioni religiose con un massimo di 20 persone. La provincia di Latina tenta così di invertire un trend pericoloso che in appena quattro giorni ha visto i contagi aumentare del 155%. Era necessario dare una sterzata. Quindi la sterzata sono queste misure restrittive che ci auguriamo restino temporanee per 15 giorni in cui appunto si vuole aumentare il livello di attenzione da parte dei cittadini che erano stati molto virtuosi nel lock down. Dobbiamo recuperare questa attenzione, perché ci sono alcune categorie che pagano anche un costo economico di questa scelta. Il pesante balzo in avanti dei contagi ha costretto la regione ad aprire nuovi drive in riuscendo a dimezzare in alcuni casi lunghi tempi di attesa. Quanto tempo ha aspettato? Oggi 4 ore e mezza. Precedentemente aveva già fatto il tampone? Sì, l'avevo già fatto, 8 ore e mezzo circa. La regione Lazio sta potenziando la rete drive in. Al momento ci sono oltre 50 strutture attive sul territorio e pubblica il bando per la manifestazione di interesse da parte dei medici di base e dei pediatri per eseguire presso i loro studi tamponi rapidi. Il tutto nel tentativo di far ulteriormente diminuire la pressione sui drive in mentre vengono registrati nuovi focolai anche le province di Rieti, Viterbo. Ci attenderanno settimane molto difficili, spiegano dall'assessorato alla Salute, invitando la popolazione alla massima responsabilità. Avere più di senso civico, perché pensare anche al bene degli altri sicuramente poi il ritorno è un bene per se stessi.

pubblicità