Covid Bologna, azienda offre tamponi ai 4.000 dipendenti

12 nov 2020

Gli asintomatici sono tanti, se la malattia ce l'hai è giusto saperlo per curarsi e per tutelare gli altri, quindi vi sembrerà ripetuto ma lo dirò un'altra volta molto volentieri. Una sala riunioni, trasformata per alcuni giorni in ambulatorio, operatori protetti da tuta, guanti e mascherine prelevano i campioni per le analisi. Il tampone sul posto di lavoro, uno screening gratuito offerto ai propri dipendenti, circa 4000 in Italia, l'adesione è stata del 90%. L'opportunità di fare il test è quello che aspettavo da tempo e sono contenta. Per sicurezza, sia sul lavoro che la famiglia, io poi nel mio caso ho una bimba di 3 anni e la mamma di 81. Un investimento nella prevenzione lo ha fatto un'azienda bolognese per contrastare la diffusione del virus. Su 460 i tamponi effettuati solo due fortunatamente, solo due positivi, dovrebbe dire che la nostra fabbrica che comunque produciamo macchinari per il mondo farmaceutico e alimentare quindi anche nella prima ondata non siamo mai stati chiusi, abbiamo sempre lavorato con continuità, possiamo farlo anche in questa seconda ondata. In 20 minuti l'esito del tampone rapido. Vengono messe 3 gocce all'interno della della card, migra, dopo avere migrato si vede, si ha la risoluzione. In caso di positività si procede al tampone molecolare, se il risultato è confermato il lavoratore entra in isolamento e viene preso in carico dall'azienda sanitaria. L'iniziativa è piaciuta alla regione, l'Emilia Romagna ha deciso di sostenerla, auspicando che possa essere replicata in altre aziende. Doteremo i laboratori dell'Aiop, dell'ospedalità privata e dell'Anisap, i laboratori privati, di questi kit di tamponi rapidi a disposizione delle associazioni datoriali è un ulteriore elemento di upgrade del contactlessing della regione.

pubblicità