Digos, nuovo sequestro di armi ispirazione fascista

20 lug 2019

Un fucile, un machete, una pistola, un arco compound con 13 dardi, un treppiede per mitra, una balestra, 11 bombe a mano inerti. Un secondo arsenale di armi è stato rinvenuto in un'altra abitazione, quasi certamente la succursale di Fabio Del Bergiolo, il sessantenne ex militante di forza nuova, arrestato nei giorni scorsi dalla Digos di Torino, insieme ad altre due persone per aver tentato di vendere un Matra, un razzo aria aria di fabbricazione francese. Questa volta l'arsenale è stato ritrovato ad Antona, una frazione di Massa, insieme alle armi, gli uomini della Digos hanno trovato anche una foto del Duce incorniciata, 34 DVD su Hitler e sul terzo Reich, 13 videocassette sul crollo del mito dell'Urss e sul trionfo della volontà. Il sospetto è che Fabio Del Bergiolo fosse una specie di grossista, alla ricerca continua di clienti. L'uomo, già conosciuto per essere tra i fondatori, nel 1998 del movimento che promuoveva la libera vendita delle armi, al momento non collabora. Intanto è stato avviata una rogatoria in Svizzera per verificare i conti di un amico di Del Bergiolo, Alessandro Monti cittadino elvetico fermato a Forlì, è ora agli arresti domiciliari. Capire quali sono stati i canali di approvvigionamento è uno degli obiettivi della Digos, che ha per questo attivato anche l'Interpol. E si continua ad indagare sul missile ritrovato qualche giorno fa, recuperato in un hangar dell'aeroporto di Rivanazzano Terme, in provincia di Pavia. Secondo le indicazioni lo includevano nella dotazione delle forze armate del Qatar. Le autorità di Doha hanno già comunicato all'Italia di aver ceduto quel pezzo tempo prima ad un paese straniero. L'inchiesta potrebbe arrivare anche oltre oceano, sulle armi di fabbricazione statunitense ritrovate nel pavese infatti, indaga anche l'FBI. L'indagine dunque, destinata ad allargarsi continua e tocca diverse città d'Italia.

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.