Marsala, sotto terra una necropoli punica

21 feb 2021

Una parte di una necropoli punica perfettamente conservata e con resti umani inumati. Una straordinaria scoperta fatta per caso a Marsala, nel trapanese, durante gli scavi per la realizzazione di una porzione della rete fognaria del paese. Nel sottosuolo, scavando solo poche decine di metri, sono stati rinvenuti i resti di due camere ipogee inviolate, databili secondo gli archeologi della regione siciliana, alla metà del quarto secolo a.C.. All'interno della piccola necropoli i resti di cinque corpi inumati, tre adulti e due bambini ed il relativo corredo funerario. Nell'altra stanza invece, sono state trovate diverse sepolture a parete. All'interno sono stati trovati anche vasi e ornamenti di inestimabile valore. Una scoperta che fa capire ancora una volta come il sottosuolo siciliano sia ricco di storia. Il sottosuolo della Sicilia si conferma ricco di testimonianze storiche. L'ultima scoperta in ordine di tempo a Marsala conferma tutto questo, ci dà una grande responsabilità di continuare negli scavi archeologici e di valorizzare ancora di più il nostro patrimonio.

pubblicità
pubblicità