Open Arms: non possiamo più garantire la sicurezza

17 ago 2019

A bordo abbiamo 134 persone più altre 19 persone che ormai rimangono sequestrate, quando già è stato emendato dal tribunale amministrativo la situazione di estrema vulnerabilità delle persone a bordo. In questo momento se dovesse, come già è stato spiegato da psicologi e da medici a bordo, svilupparsi un'altra azione collettiva, non possiamo sicuramente controllarla. Chiediamo ed esigiamo dichiaratamente adesso, che si compia tutto ciò che è stato detto dal tribunale amministrativo, che si compiano convenzioni internazionali, che si compiano e che si rispettino le vite di queste persone e i loro diritti, perché evidentemente la situazione è diventata insostenibile. Al giorno d'oggi quello che stiamo dichiarando unilateralmente da parte nostra, è una impossibile capacità di poter continuare a sopportare questa situazione.

pubblicità