Sparatoria Trieste, madre indagato: chiedo perdono

05 ott 2019

"Te la senti di dire qualcosa ai genitori dei due ragazzi?" "Che posso dire? Cosa può dire una persona a un padre che perde il figlio, o a un figlio che perde il padre. No c'è parola, non si può dire nulla che possa confortare un dolore così. Mi dispiace per quello che mio figlio ha fatto. Mio figlio non è in grado, mio figlio è malato mentale. Noi siamo cresciuti nel volere cristiano, noi crediamo, abbiamo paura di Dio. Mi dispiace tanto, non so come chiedere prendono a queste famiglie".

pubblicità

Se clicchi OK acconsenti all'uso da parte di Sky dei cookie tecnici, analitici, di profilazione di prima e terza parte, che sono usati per capire i contenuti che ti interessano e inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più sui cookie e decidere se acconsentire oppure no a tutti o ad alcuni cookie, leggi qui la nostra Cookie Policy. Per leggere l'Informativa Privacy clicca qui.