Torino, insegnanti in piazza contro la dad

11 gen 2021

Un sit-in silenzioso davanti al comune di Torino. Genitori e insegnanti del comitato A Scuola lasciano parlare i cartelli. Chiedono che anche gli studenti delle superiori possano tornare presto in classe perché la didattica a distanza a lungo andare è insostenibile dicono e incrementa le differenze sociali. In piazza per chiedere una didattica in presenza al più presto per tutti gli alunni, senza distinzione di età, quindi anche per gli alunni delle superiori che da troppo tempo sono costretti alla didattica a distanza proprio perché la DAD secondo noi e secondo molte realtà in Italia genera discriminazioni e non è affatto inclusiva. In Piemonte il 7 gennaio, subito dopo le vacanze di Natale, sono tornate in aula anche le seconde e le terze medie, erano a casa da inizio novembre, ma non le superiori. Il governatore Alberto Cirio ha emanato un'ordinanza per prolungare la DAD fino al 16 gennaio. I ragazzi delle superiori dovrebbero dunque tornare in presenza lunedì 18, sempre che non ci sia un peggioramento dell'emergenza epidemiologica in regione. Per ora il Piemonte è zona gialla, colore che garantisce il ritorno a scuola.

pubblicità
pubblicità