Cina, Xi Jinping si appresta a ottenere il terzo mandato

12 nov 2021

Non che ce ne fosse bisogno, il limite dei due mandati, era già stato rimosso oltre due anni fa quando il Xi Jinping pensiero era diventato principio costituzionale e materia di insegnamento a scuola.Ciò non di meno, la cosiddetta terza risoluzione adottata, ma non ancora integralmente pubblicata ieri, dal plenum del partito sancisce l'ascesa formale dell'attuale leader allo stesso livello, se non addirittura superiore, dei due precedenti grandi timonieri Mao e Deng Xiaoping. Ma a differenza delle due precedenti risoluzioni, più rivolte alle critiche del passato e all'annuncio di nuove svolte, quella adottata ieri è un po' la sintesi del trionfale cammino della Cina uscita da secoli d'invasioni e umiliazioni e ora ascesa al rango di seconda potenza mondiale. Merito dei suoi predecessori, ma anche soprattutto, di Xi Jinping a cui il documento attribuisce il merito di tutti i successi di questi ultimi anni: dalla sconfitta della povertà, alla normalizzazione di Hong Kong, dalla progressiva marcia verso una società moderatamente prospera, alla gestione e sconfitta, anche se sconfitta ancora proprio non è, della pandemia. Insomma un successo storicamente inevitabile così si legge nel comunicato firmato XI Jinping, inevitabile spiegano gli esperti, che ci siano anche dubbi e perplessità ed infatti sul web cinese affiorano, ma dopo aver visto la fine che fece, nell'ormai lontano 2013, l'unico grande oppositore l'ex governatore di Chongquing Bo Xilai sono destinati a restare sottotraccia. Nel frattempo Xi Jinping si appresta a celebrare la sua apoteosi invitando Biden alle Olimpiadi e organizzando lunedì prossimo il primo tete a tete, sia pure virtuale.

pubblicità
pubblicità
I podcast di Sky TG24
I podcast di Sky TG24I podcast di Sky TG24
Ascolta e segui i podcast di Sky TG24: cultura, arte, informatica, scienza e tanti altri temi raccontati dalle voci dei giornalisti di Sky TG24
Scopri tutti i podcast