Oms da' l'ok ad Astrazeneca per gli over 65

10 feb 2021

La rassicurazione arriva dall'Oms. Il vaccino AstraZeneca può essere utilizzato anche per gli over 65 e anche in presenza delle varianti del coronavirus. A dirlo 15 esperti del gruppo specializzato in immunizzazioni a poche settimane dal via libera dato dall'Ema il 29 gennaio e dopo le divergenze col governo tedesco che aveva deciso di non raccomandarlo considerando troppo basso numero di informazioni a disposizione. OMS al centro delle polemiche, peraltro tra Cina e Usa in seguito alle conclusioni degli scienziati del team inviati a Wuhan per capire l'origine della pandemia. Chiaramente i cinesi, almeno finora, non hanno offerto la necessaria trasparenza di cui noi e la comunità internazionale abbiamo bisogno in modo che possiamo impedire che questo tipo di pandemia si ripresentino, ha sottolineato la portavoce del Dipartimento di Stato americano, insinuando non pochi dubbi sulle informazioni fornite da Pechino e chiedendo allo stesso tempo di vedere il rapporto e di farlo analizzare da esperti statunitensi. Dal canto suo, anche la Cina ha richiamato gli stessi Usa ad avere un atteggiamento aperto, trasparente, scientifico ad accogliere gli esperti dell'Oms sul proprio territorio per condurre altri studi sull'origine del coronavirus. Intanto a ribattere agli Usa è anche uno dei membri del team dell'Oms impegnato a Wuhan che chiede al presidente Joe Biden di guardare con attenzione alla Cina e di non fare troppo affidamento sull'intelligence Usa che, sottolinea, è stata sempre più disimpegnata sotto l'amministrazione Trump facendo errori sotto molteplici aspetti, ma alla fine, quali le conclusioni arrivate da Wuhan? Nessuna fuga da laboratorio avrebbe scatenato la pandemia, mentre la trasmissione del virus da fonte animale all'essere umano resta la pista più accreditata.

pubblicità
pubblicità